• avvocato Alba
  • studio legale Alba

Cinture di sicurezza obbligatorie sui posti di dietro

03 settembre 2016

le cinture di sicurezza sono obbligatorie sui posti di dietro?

La risposta è contenuta nell’articolo 172 del codice della Strada che parla dell’obbligo di allacciare le cinture [1]. In particolare:

Il conducente ed i passeggeri” di auto [2] “munite di cintura di sicurezza hanno l’obbligo di utilizzarle in qualsiasi situazione di marcia”.

L’unico modo per il passeggero allocato sui sedili posteriori di non allacciare le cinture ed evitare la multa è di munirsi di un certificato medico dettagliato e non generico che attesti la sussistenza di una patologia che gli impedisca l’uso dei presidi di sicurezza (Cass.sent. n. 21515/2011).

Pertanto può accadere che il passeggero all’interno di un’automobile, soprattutto quando seduto nei sedili posteriori, dimentichi di allacciare la cintura di sicurezza, ritenendola non necessaria. Invece la legge stabilisce che tutti coloro che viaggiano in auto, a prescindere dal fatto di sedersi davanti o dietro ed in qualsiasi situazione di marcia (quindi anche in caso di fermata), sono obbligati ad utilizzare le cinture.

Inoltre i bambini di statura inferiore a 1,50 m devono invece essere assicurati al sedile con un seggiolino per bambini adeguato al loro peso e di tipo omologato.

Multe

Il mancato rispetto di tali previsioni comporta l’applicazione di una sanzione amministrativa di importo variabile tra un minimo di € 80,00 ed un massimo di € 323,00, oltre , in alcuni casi, alla decurtazione di 5 punti sulla patente del conducente.

La decurtazione dei punti – come detto 5 – viene disposta nei seguenti casi e solo nei confronti del conducente:

– quando il conducente non utilizza la cintura di sicurezza

– quando il passeggero minorenne non utilizza la cintura o non è assicurato su apposito seggiolino e il conducente rappresenta la persona in quel momento tenuta alla sua vigilanza.

Quanto invece alla responsabilità dei passeggeri bisogna distinguere tra maggiorenni e minorenni:

– ciascun passeggero maggiorenne risponde infatti, per il mancato utilizzo della cintura di sicurezza, in proprio e solo con l’applicazione della sanzione amministrativa (multa), senza alcuna decurtazione di punti. Al conducente non sarà invece applicata alcuna sanzione;

– nel caso in cui, invece, il trasportato sia minore di età, se a bordo vi è il genitore o altra persona adulta a cui è affidato, del mancato uso del sistema di ritenuta rispondono tali soggetti. Diversamente, in assenza di genitori o altre persone tenute alla sua vigilanza, risponderà – come detto – il conducente, anche con la perdita dei punti.

 

STUDIO LEGALE AVV. GALLO PIERO | 10, Piazza Prunotto - 12051 Alba (CN) - Italia | P.I. 03442000042 | Tel. +39 0173 366726 | segreteria@avvocatigallomarra.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy